Giovedì 2 aprile 2020 è il 15° anniversario della morte di san Giovanni Paolo II, Patrono della nostra Comunità Pastorale. Al temine della S. Messa “a porte chiuse” delle ore 8.00 il Prevosto dirà la preghiera a S. Giovanni Paolo II e uscirà davanti alla Basilica per benedire la Città mentre il suono delle campane esprimerà la preghiera e la speranza di tutti perché finisca al più presto l’epidemia che si è abbattuta sul mondo intero. Uniamoci spiritualmente ponendoci sotto la protezione del santo Papa.

O Trinità Santa, ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa san Giovanni Paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della Croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù Buon Pastore e anche nella sofferenza ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana quale strada per raggiungere la comunione eterna con Te.

Concedici, per sua intercessione, e secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo con fiducia di essere liberati dal flagello della temibile epidemia che in questo tempo affligge e sconvolge il mondo intero.

Amen.

Padre nostro…, Ave Maria…, Gloria al Padre…

San Giovanni Paolo II, Patrono e amico della nostra Comunità, prega per noi!

Reliquiario contenente una goccia del sangue di san Giovanni Paolo II. Fu donata alla nostra Comunità pastorale dal postulatore della causa il 22 ottobre 2015. E’ conservata in Basilica S. Giuseppe. Lo stelo di questo “albero” è la figura del santo Papa benedicente. Le pietre azzurre rappresentano le sei parrocchie di Seregno che “fioriscono” sull’albero della Comunità pastorale da poco costituita